[:it]

Il padre, calcistico, di Leo Messi non appartiene al Gotha delle nazioni calcistiche ma arriva da Oltreoceano e risponde al nome di Paulino Alcántara, giocatore nato nelle isole del Pacifico, terre alquanto rare in fatto di calciatori professionisti: eppure nella storia del Barcellona è lui il miglior bomber di tutti i tempi.

Con il fenomenale record di 356 goals in 357 partite (praticamente uno ogni 90 minuti) con la maglia blaugrana, nelle stagioni comprese tra il 1912 ed il 1927, Alcantara detiene tuttora la miglior media goal nella lunghissima storia della società. Nato nella città di Iloilo da genitori spagnoli nel 1896, fu il primo calciatore di origini asiatiche ad indossare la maglia di un club europeo ed è tuttora il più giovane atleta ad aver segnato una tripletta all’esordio, contro il Catalá SC quando aveva appena15 anni.

Certamente il record potrebbe sembrare facilitato dal fatto che Alcantara abbia solo disputato tornei regionali come la lega catalana e non la più difficile, nonchè professionistica, Liga Spagnola. Vestì anche le divise di entrambe le nazionali, Spagna e Filippine, seppur limitandosi ad una manciata di incontri in quanto preferì gli studi di medicina all’attività sportiva professionistica.

Alla sua carriera è legato un episodio leggendario che vuole che il pallone da lui calciato abbia terminato la sua corsa dentro la rete insieme a uno sfortunato poliziotto, colpito e trascinato dalla violenza della sfera mentre quest’ultimo era impegnato a controllare dei tifosi a bordo campo. Inoltre verrà conosciuto dal pubblico spagnolo con il soprannome di “el Rompe redes” (il Rompirete), oltre al fatto che sarà solito giocare portando fra i pantaloncini un enorme fazzoletto bianco.

Complessivamente vincerà 5 Coppe di Spagna, 10 tornei catalani e 2 campionati delle Filippine. Fu anche, per un breve periodo, commissario tecnico delle Furie Rosse. Morirà a Barcellona il 13 febbraio 1964.

[:]